Tra poco quei proiettili

Uomo pronto a sparare i suoi proiettili letali

« Let’s do it! »

(Ultime parole di Gary Gilmore)

Tra poco quei proiettili
m’avranno trapassato.

Tra poco sarò fermo,
con il mio corpo inaridito,
abbandonato ai miei stessi piedi,
come la sabbia disseminata
tra poche piramidi da collezione.

Tra poco non sarò.
Tra poco questa linea,
cucita tra l’adesso
e un qualcosa che non vedo,
sarà solo una scintilla,
un accento nella notte senza stelle.

Sarà un ricordo,
arido,
ghiacciato nel midollo,
abbarbicato su quegli alberi
che i serpenti vollero morenti;
inutilmente proteso verso un punto
che mai,
mai,
mai,
mai sarà infinito.

La sua collezione di piramidi.
Il suo mondo.
Il suo essere.
Tutto.
La notte.
Le stelle.

Ed io aspetto,
legato ad un palo,
che tre proiettili
mi dicano
ove flettere il mio capo…
…se verso le nubi che celano l’azzurro
o giù tra i vermi,
nel Paradiso dei normali,
ove la beatitudine è voluttà
e la voluttà è pura essenza.

Tra le braccia
d’un violaceo morire d’ombre,
io m’addormento.

Non c’è notte
ove i miei occhi hanno osservato.

Non c’è notte,
ormai.

Tu dormi.

E quindi
sei mia.

Eternamente
e immensamente
mia.


Depositata per la tutela legale presso Patamu: certificato


Breve nota su Gary Gilmore

Gary Gilmore era un noto criminale la cui vita finì tragicamente con la sua esecuzione. Nato nel 1940, la vita di Gilmore è stata segnata da una serie di crimini, tra cui rapine a mano armata e omicidi multipli. Nel 1976, ottenne l’attenzione nazionale quando chiese di essere giustiziato per i suoi crimini, dicendo notoriamente: “Fallo e basta”. Nonostante le richieste di clemenza, il desiderio di Gilmore fu esaudito e fu fucilato nello Utah nel 1977.

La fucilazione del 3 Maggio 1808 di Francisco de Goya
La fucilazione del 3 Maggio 1808 di Francisco de Goya.

La sua storia ha affascinato la nazione, innescando dibattiti sulla pena di morte e sull’etica delle esecuzioni autorizzate dallo stato. Il caso Gilmore ha riportato alla ribalta la pena di morte dopo un decennio di letargo negli Stati Uniti. I suoi ultimi momenti furono un cupo promemoria delle complessità e dei dilemmi morali che circondano la pena capitale.

La vita e la morte di Gary Gilmore rimangono un toccante ricordo delle conseguenze di una vita sviata dal crimine e dalla violenza, lasciando un impatto duraturo sul sistema giudiziario americano e sulla società nel suo complesso.


Se ti piace la poesia, puoi sempre fare una donazione per supportare la mia attività. Basta un caffè!


Share this post on:
FacebookTwitterPinterestEmail