Infiammato

Rogo infiammato, simbolo delle passioni brucianti che donano calore ma consumano

Infiammato.
Benzina dritta nella gola,
repentina,
lingua di pantera,
occhio di ciclone,
nella notte che si spande,
scoppia
e ansima scolorando
come te,
proprio come te,
dopo lo scorticare d’una passione
esausta
solo per puntare ancora più su.

Infiammato.
Caldo di fornace.
Piombo gorgheggiante
mercurio delirante,
nel mattino che sussurra,
scivola come un serpente
e s’addormenta
tra lenzuola e i sogni lì rappresi.

Infiammato.
Con due stelle ai fianchi,
nell’immensa oscurità,
ogni battito del mio cuore
atterrisce e scuote
l’Universo intero.

E tu?
Aspetti ancora chi saprà svegliarti?
Davvero dormi e vivi
uno strazio tanto amaro?

Forse ti sveglierà,
solo un silenzio,
schizzato
d’isterico
assoluto.


Depositato per la tutela legale presso Patamu: certificato


Breve nota sul simbolismo del fuoco

Il fuoco è sempre stato un simbolo profondamente intrecciato con la storia e la cultura umana. In varie civiltà in tutto il mondo, il fuoco detiene un simbolismo significativo, spesso rappresentando calore, luce, passione e trasformazione. In diverse culture, il fuoco è venerato come un elemento divino, che incarna sia la creazione che la distruzione.

Nell’antica mitologia greca, il fuoco era un dono rubato agli dei da Prometeo e donato all’umanità, simboleggiava la conoscenza e il progresso. Nell’Induismo il fuoco è un elemento sacro utilizzato nei rituali per comunicare con il divino e purificare l’anima. Allo stesso modo, nelle culture dei nativi americani, il fuoco rappresenta il potere del sole e viene utilizzato nelle cerimonie per connettersi con il regno spirituale.

Prometeo, incatenato a una rupe da Zeus dopo aver rubato il fuoco
Prometeo, incatenato a una rupe da Zeus dopo aver rubato il fuoco per donarlo agli uomini.

Nelle culture dei nativi americani, il fuoco è visto come fonte di calore, luce e protezione, con la capacità di allontanare gli spiriti maligni. Gli Aztechi consideravano il fuoco un elemento essenziale nelle loro cerimonie religiose, poiché simboleggiava il sole e le sue proprietà vivificanti. Nella cultura cinese, il fuoco rappresenta prosperità, passione e vitalità, spesso utilizzato nelle feste tradizionali come il Festival delle Lanterne e le celebrazioni del Capodanno cinese.

Nel corso della storia, il fuoco è stato utilizzato per scopi pratici come cucinare, fornire calore e protezione. Il suo significato simbolico, tuttavia, trascende le sue proprietà fisiche, con varie interpretazioni che si trovano nella letteratura, nell’arte e nelle pratiche religiose di tutto il mondo. La natura sfaccettata del fuoco come simbolo continua a incuriosire e ispirare le persone in tutto il mondo.


Se ti piace la poesia, puoi sempre fare una donazione per supportare la mia attività. Basta un caffè!


Share this post on:
FacebookTwitterPinterestEmail

Subscribe to the weekly newsletter!

You will only be updated about new content. No spam, no adv!