Qualunque cosa fai, punta sempre alla Luna!

Qual è la sua missione?

luna pienaAdoro l’idea di una missione e, correndo il rischio di sembrare troppo ambiziosa, direi che ho stabilito diverse missioni da realizzare nel corso della mia vita.

Qualsiasi cosa facessi aveva uno scopo, che in genere era difficile da raggiungere. Non mi piace l’idea di dare valore ai piccoli obiettivi. Il mio motto è:“Qualsiasi cosa tu faccia, punta sempre alla Luna!“.

Non importa se qualcuno fa solo pochi passi mentre qualcun altro raggiunge una destinazione più lontana. Questa realtà non può giustificare l’essere timidi e disfattisti. Se qualcuno guarda troppo da vicino, non riesce a vedere le opportunità di progredire molto più velocemente.

Ora è il momento di parlare della mia missione. Sono una persona molto eclettica e posso rinunciare a diversi interessi. Mentre studiavo ingegneria e amministrazione aziendale all’università, ho continuato a studiare musica, a leggere libri su libri e a scrivere poesie e racconti.

Oggi, dopo un paio di decenni di lavoro in diversi ruoli e aziende, ho deciso di dedicare il mio tempo solo all’arte, in particolare alla musica e alla letteratura.

Pertanto, intendo continuare a creare opere poetiche e musica colta (suono principalmente la chitarra classica). Su questo sito web può trovare alcune opere in italiano (generalmente la lingua originale) e traduzioni in inglese.

Il mio sotto-obiettivo è quello di continuare a “nutrire” il sito, aggiungendo ogni giorno nuove poesie, saggi e racconti. Sto facendo del mio meglio per coinvolgere sempre più lettori e stabilire una serie di interazioni fruttuose attraverso commenti e proposte.

Più avanti, inizierò a includere anche la mia musica. Attualmente mi sto concentrando sulla scrittura di post più teorici nella sezione del blog. Vengono “progettati” e pianificati ogni sera, dopo aver finito di esercitarsi sullo strumento.

È un lavoro impegnativo quando si vuole svolgerlo con precisione e costanza. Ma quando decido di fare qualcosa in cui credo, mi sento stanca perché significa che spendo molte energie.

Sono convinto (in base alla mia esperienza) che il lavoro duro sia un investimento sempre vincente. Ci vuole pazienza e una dose di resilienza per affrontare tutte le varie frustrazioni. Tuttavia, questo è il regolamento del gioco. La Luna è molto lontana, ma è sufficiente ricordare che gli esseri umani hanno toccato la sua superficie.

Se loro ci sono riusciti molti anni fa, può farlo chiunque altro. Qui e ora. Ecco perché non ho mai troppa paura di smettere di andare avanti di fronte a qualsiasi difficoltà. Quando affronto un problema, respiro, ragiono e agisco nel modo più efficace. Non si tratta di una pallottola d’argento: niente può risolvere magicamente tutti i problemi. Ma sapere che c’è una via d’uscita, vicina o lontana, e iniziare a camminare verso di essa è sufficiente.

Dopo un anno in cui sono avvenuti molti cambiamenti, devo ammettere di essere estremamente soddisfatta. Sento che questa è la mia missione e sono felice di spendere molto tempo ed energia per perseguire il mio obiettivo. In passato mi sarei sentito stressato, demotivato e continuamente arrabbiato. Adesso, la mia sveglia non suona mai e quando apro gli occhi, penso: “Un altro giorno! Sono pronta a fare ciò che ho programmato!”.

Spero che il mio entusiasmo possa essere d’ispirazione per tutte le persone che vivono in un “limbo” e non sanno come liberarsi dalle catene e ricominciare a svolgere attività soddisfacenti.

Invito inoltre gentilmente i lettori a seguire e interagire con il mio sito. Ho bisogno di un pubblico a cui donare il mio lavoro! Questa è la mia missione! Sto già decollando con la Luna sulla mia traiettoria di volo!


Foto di Alexis Antonio


 

Share this post on:
FacebookTwitterPinterestEmail

Articoli correlati

  • Tra la luna e la notte. Oltre è già buio. Un lampione suona schizzi di luce rimando passi che non ritornano. L'ultimo quasar sorride vagendo.

  • Se avesse un cartellone pubblicitario in autostrada, cosa diresti? La famosa citazione di Nietzsche: "Senza la musica, la vita sarebbe un errore".   Nient'altro. Scriverei soltanto un…

  • György Ligeti è famoso per le sue sperimentazioni musicali, per una spiccata atonalità e per la sua ricerca di una musica "statica". A lui si deve anchel l'originalissimo poema sinfonico dei 100 metronomi. Per chi…

  • Desidero continuare la disanima della musica d'avanguardia e sperimentale, analizzando alcune delle sue più iconiche composizioni. In questo caso, si tratta del celebre (famoso e, in un certo senso, anche "famigerato", considerando certa critica) brano…